La guida delle Spiagge, Hotel, B&B in Costa Smeralda e Arzachena

 
 


 
Da non perdere
 

Prenota con noi e Booking.com

La stazione ferroviaria di Arzachena

 
Bellezza
 
 
 
 
 
3.5/ 5


User Rating
17 total ratings

 


0
Posted 4 giugno 2012

 
Leggi l'articolo
 
 


Una tappa del Trenino Verde passa per la stazione ferroviaria di Arzachena

La stazione ferroviaria di Arzachena facile da trovare, preso Viale Costa Smeralda verso nord ovest, che ci porta sulla SS125 che esce da Arzachena in direzione di Palau, svoltiamo a sinistra in direzione Bassacutena. Dopo circa un chilometro arriviamo in via stazione ferroviaria, ad di fuori dall’abitato, dove troviamo la stazione ferroviaria di Arzachena. Questa stazione attualmente costituisce una tappa del percorso del Trenino Verde nella tratta Calangianus-Arzachena-Palau.

Il Trenino Verde della Sardegna è uno dei modi migliori per attraversare e conoscere i diversi aspetti del paesaggio dell’isola, soprattutto dell’interno. Il treno attraversa un territorio ricco di vegetazione dove la linea ferrata, i ponti, le stazioni, le case cantoniere sembrano far parte da sempre del paesaggio, perfettamente inseriti in un contesto ambientale a volte raggiungibile solo con la ferrovia. Il treno si sposta alla giusta velocità, consentendo al viaggiatore di osservare e conoscere al meglio il paesaggio, la vegetazione, che lentamente cambiano così come si procede sulla linea ferroviaria. Questa escursione è chiamata anche la ” linea dei due mari ” perchè, oltre Sassari, la ferrovia prosegue fino ad Alghero, unendo la Riviera del Corallo alla Costa Smeralda e al mare di fronte a La Maddalena. In mezzo, le colline e le montagne del Limbara, attraversate con agili viadotti e lunghe gallerie, tra cui quella elicoidale di Bortigiadas, autentica opera d’arte di ingegneria ferroviaria.

Foto

Video

Mappa


Visualizza Stazione ferroviaria Arzachena in una mappa di dimensioni maggiori


Iscriviti e non perdere mai un aggiornamento!

Iscriviti alla Newsletter

 
Inserisci la tua e-mail ed iscriviti ora alla nostra Newsletter gratuita.


0 Comments



Be the first to comment!


You must log in to post a comment