La guida delle Spiagge, Hotel, B&B in Costa Smeralda e Arzachena

 
 


 
Da non perdere
 

Prenota con noi e Booking.com

Tomba dei giganti Moru

 
Bellezza
 
 
 
 
 
5/ 5


User Rating
52 total ratings

 


0
Posted 16 ottobre 2012

 
Leggi l'articolo
 
 


Tomba dei giganti Moru nel territorio di Arzachena

Tomba dei giganti Moru, è l’unico esempio di tomba a filari di pietre visibile nel territorio di Arzachena. La tomba è il risultato della ristrutturazione di un monumento funerario più antico (allée couvérte) che nel corso del Bronzo recente (1300 – 1000 a.C.) venne modificato e trasformato in tomba dei giganti. Questo nome è attribuito dalla tradizione popolare che le ha così definite in virtù della loro maestosità. In realtà erano tombe collettive composte da da un corridoio nel quale venivano sepolti i defunti e da un’area semicircolare, detta esedra, nella quale si svolgevano i riti e si deponevano le offerte. Le più antiche sono realizzate con lastre verticali infisse nel terreno, le più recenti presentano invece una struttura in muratura, cioè sono costruite “a filari di pietre. La sepoltura ha subito un utilizzo in varie epoche differenti, ed è stata svuotata e riutilizzata varie volte; a dimostrazione di questa tesi il deposito di accumulo, all’interno di una “sacca” ricavata frontalmente alla sepoltura, composto di una notevole quantità di cocci.
Il monumento in esame è stato scavato nell’ 1988 e ha restituito reperti databili dal bronzo antico fino alla fine del bronzo/primo ferro, con la presenza, inoltre, di alcuni reperti punici.
La struttura è chiaramente individuabile in pianta, con il tipico corridoio composto da lastroni a coltello coperti da lastre a piattabanda delle quali se ne conserva una sola quasi in situ.
L’intero monumento, Tomba dei giganti Moru, misura lunghezza 11,30 m X 5,20 di larghezza con il corridoio di 9,10 m di lunghezza con paramento murario che si aggira intorno ai 2 m circa.
Secondo Ruju / Ceruti la sepoltura aveva ingresso architravato con esedra a filari, ma a parer nostro la sepoltura aveva una stele centinata, (come la maggior parte delle sepolture del medesimo tipo in zona) fatta sparire in un secondo momento, basti pensare che si ha notizia dello spostamento e della frammentazione, da parte di boscaioli toscani, delle lastre piattabandate di copertura del corridoio funerario.

Foto Tomba dei giganti Moru

Video

Mappa


Iscriviti e non perdere mai un aggiornamento!

Iscriviti alla Newsletter

 
Inserisci la tua e-mail ed iscriviti ora alla nostra Newsletter gratuita.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response

(required)